Appartamento di 97 m² con 3 locali in vendita a Cassinelle

19.000 €
17/05/2018
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Prezzo: 19.000 €
Inserzionista:  Agenzia
Tipo immobile:  trilocale
Metri quadri (m²):  97
Classe energetica:  G (Legge 90/2013), IPE -1.00 KWh/m² anno
Comune: Cassinelle
DESCRIZIONE
Siamo lieti di proporvi un immobile sito in Cassinelle a pochi km da Ovada, in una palazzina con soli 3 appartamenti quindi priva di spese di amministrazione! L'appartamento è composto da ingresso, due camere, una cucina molto grande e un bagno. All'esterno dell'immobile è presente un cortiletto dove si può comodamente posteggiare la macchina, a soli 39000 euro. Da vedere!!
Storia[modifica | modifica wikitesto]


Estratto della Mappa Geographica Statvs Genuensis realizzata da Tobias Mayer nel 1749. Cassinelle si trovava già allora lungo uno dei percorsi che univano Ovada a Sassello. Era già presente anche Bandita, oggi principale frazione del comune.
Agli inizi del XIII secolo la zona di Cassinelle era sotto il controllo del marchesato di Bosco[3], per passare poi sotto l'influenza dei Malaspina. Documenti riportano un arbitrato, svoltosi il 9 aprile 1284, da parte di Tommaso Malaspina (insediatosi 6 anni prima), tra Morbello e Cassinelle, relativamente al diritto di pascolo nella zona di Bandita, assegnata alla seconda[4][5].
Alla fine del XIV secolo, nel 1390, la famiglia Malaspina ricevette dal doge di Genova il territorio di Molare, Cremolino, Cassinelle e Trisobbio, decisione poi confermata dai francesi di Carlo VI dopo che questi presero il controllo della Repubblica di Genova nel 1396. Nel 1417 i genovesi, ai tempi sotto il governo di Tomaso Fregoso, rimossero i marchesi di Malaspina dal controllo di Molare, Cassinelle ed altri territori della zona.[6]
Successivamente la zona di Cassinelle passò sotto il controllo del marchesato del Monferrato e, dagli inizi del XVIII secolo, con il restante territorio del Monferrato, sotto il controllo di Vittorio Amedeo II di Savoia, rimanendo quindi parte del futuro Stato italiano.[3]. Alla metà del secolo, nell'ambito della guerra di successione austriaca, Cassinelle fu il luogo scelto dalle truppe Franco-Spagnuole come base operativa per le operazioni contro i soldati austriaci di stanza a Rossiglione[7].
Il centro del paese sorge sulla collina posta tra la valle del torrente Amione (affluente del torrente Orba) e la valle del Caramagna[8].
Il comune si estende su un territorio di 23,81 km²con un'altitudine che varia tra i 220 m e i 829 m s.l.m. (il capoluogo si trova a 387 m di quota).[9]
La zona in cui sorge il comune è nota per la produzione di Dolcetto (è uno dei comuni autorizzati alla produzione del vino DOC "Dolcetto d'Ovada"). Fa parte della regione agraria 8 Colline dell'Alto Bormida[9].
Manifestazioni e sagre[modifica | modifica wikitesto]
"Canto delle Uova", il venerdì o sabato precedente alla domenica delle Palme
Processione di San Giovanni Battista, nella seconda metà di giugno
Fiera nuova bue grasso, la prima domenica di agosto
Sagra del fungo porcino, il primo sabato di settembre.
Castagnata, inizio ottobre
Festa di San Defendente, inizio ottobreMonumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]
Nel paese sono presenti diverse chiese ed edifici di valore storico. Tra q
RISPONDI
RISPONDI
Attiva un alert

e ricevi ogni giorno gli ultimi annunci per:

Alessandria:
Case in vendita

Annunci gratuiti a Alessandria